Ultima modifica: 19 gennaio 2016

Erasmus+

Progetto Quality 2014

DSC_0280 (FILEminimizer)-01

COS’È ERASMUS+

Erasmus + è il nuovo programma di mobilità dell’Unione Europea per l’istruzione, la formazione, la gioventù e lo sport per il periodo 2014-2020, che ha sostituito, raggruppandoli sotto un unico nome, tutti i programmi di mobilità dell’UE. Esso si basa sulla premessa che investire nell’istruzione e nella formazione è la chiave per sprigionare le potenzialità, indipendentemente dall’età o dal contesto da cui provengono i discenti. Erasmus+ mira quindi ad accrescere la qualità e la pertinenza delle qualifiche e delle competenze.

Il progetto Erasmus Plus è incentrato su tre attività chiave, trasversali ai diversi settori:
•    Key Action 1 (KA1): Mobilità individuale ai fini dell’apprendimento;
•    Key Action 2 (KA2): Cooperazione per l’innovazione e lo scambio di buone prassi;
•    Key Action 3 (KA3): Sostegno alle riforme delle politiche.
Nell’ambito di Key Action 1 (KA1)  è prevista la Mobilità studenti, che mette a bilancio la realizzazione di 650.000 percorsi destinati a studenti dell’istruzione e della formazione tecnica e professionale ed  apprendisti.

Questa attività  sostituisce il precedente programma  Leonardo da Vinci; propone perciò per gli studenti della formazione tecnica e professionale  percorsi all’estero, da realizzarsi in contesto lavorativo e che si integrano nei percorsi di formazione scolastica presso istituzioni, imprese, centri di formazione e ricerca operanti in un altro Paese dell’Unione o aderente al Programma.

L’azione (che nelle varie tipologie coinvolge anche docenti, staff e formatori, studenti si istruzione superiore, e operatori giovanili ed attivi nel volontariato) mira a:
•    Migliorare le competenze
•    Ampliare le conoscenze e la comprensione delle politiche e delle pratiche nazionali
•    Rafforzare la qualità dell’insegnamento e dell’apprendimento
•    Innescare cambiamenti nel senso della modernizzazione e internazionalizzazione delle istituzioni educative e formative
•    Promuovere attività di mobilità per i discenti

Il Progetto “QUALITY-W2014”

Il progetto “QUALITY-W2014” – Conv. n. 2014-1-IT01-KA102-002234, è finanziato dal programma ERASMUS+ -Key Action 1 e promosso dall’ Istituto di istruzione Superiore G. Celli di Cagli (Pesaro-Urbino, Marche), capofila di una rete interregionale composta dall’IPSSAR di S. Pellegrino Terme (BG) e dall’Istituto Tecnico per il Turismo M. Polo di Rimini. Tema centrale del Progetto è la qualità dell’accoglienza dell’ospite come tematica di approfondimento sulla quale innestare il piano di apprendimento da realizzare nel tirocinio finanziato tramite il programma di mobilità.

La realizzazione del progetto prevede un periodo di mobilità all’estero di 5 settimane durante l’estate 2015 (1 settimana di preparazione linguistica, culturale e di introduzione allo stage e 4 di stage a tempo pieno) per studenti delle classi 4^ dei seguenti corsi di studio: a) Settore economico di Istituti Tecnici (AFM, RIM e Turismo); b) Settore Servizi degli Istituti Professionali: Servizi per l’enogastronomia e l’ospitalità alberghiera. Le borse previste sono 95 ed i paesi di destinazione sono Regno Unito, Francia, Spagna e Lituania (lingua veicolare: inglese).

L’esperienza comporta un impegno a partecipare alle attività preparatorie linguistiche e pedagogiche in Italia nei mesi antecedenti la partenza, che rientrano nel finanziamento del progetto. A conclusione delle attività i partecipanti riceveranno delle attestazioni di partecipazione, il Documento Europass Mobilità e vedranno riconosciuti i risultati dell’apprendimento secondo procedure ECVET.
fortes

Il progetto è coordinato da Fortes Impresa sociale di Vicenza – http://www.fortes.it/

 

Realizzazione del  progetto

 A partire da dicembre 2015 ha preso avvio la fase di realizzazione del progetto “Quality W – 2014”

con la progettazione delle attività di selezione dei candidati provenienti dalle classi quarte e quinte e di preparazione pedagogica e linguistica degli studenti partecipanti.

La selezione dei candidati, effettuata attraverso la somministrazione di un test linguistico a livello B1 del Quadro Comune di Riferimento Europeo e l’elaborazione di un giudizio di idoneità da parte dei Consigli di Classe, ha permesso di costituire i tre gruppi di partecipanti al progetto:

– un gruppo formato da 14 studenti con destinazione Reading nel Regno Unito;

– un gruppo formato da 8 studenti con destinazione Valencia in Spagna;

– un gruppo formato da 6 studenti con destinazione Cannes in Francia.

La fase preparatoria ha quindi avuto inizio nel mese di febbraio 2016 e si è conclusa nel mese di luglio 2016, pochi giorni prima della fase di mobilità all’estero di 5 settimane (1 settimana di preparazione linguistica, culturale e di introduzione allo stage e 4 di stage a tempo pieno), nel periodo compreso tra il 12 luglio e il 16 agosto. Nel periodo febbraio – luglio i 28 studenti selezionati hanno partecipato ad incontri di formazione pedagogica finalizzati alla realizzazione del progetto formativo personale come esperienza di crescita complessiva e professionale nel senso di apprendimento dell’ambiente di lavoro e alla preparazione linguistica orientata al contesto culturale e professionale del paese di destinazione.

DSC_0276 (FILEminimizer)-01

Nel mese di settembre il gruppo di partecipanti si è ritrovato a scuola per un momento di confronto e di valutazione dell’esperienza.

Il progetto “Quality W – 2014” con il percorso di mobilità all’estero, valutato e certificato dall’ente ospitante e dall’istituto promotore, in collaborazione con l’ente organizzatore ForTES, si è concluso con il rilascio e la consegna del documento comunitario “Europass Mobility” in una cerimonia di consegna degli attestati avvenuta il 18 dicembre 2015.

Gli studenti coinvolti hanno partecipato a tutte le fasi di realizzazione del progetto con grande entusiasmo e con consapevolezza di far parte di un percorso di crescita personale e culturale e di sviluppo di competenze professionale e linguistiche significativo. L’esperienza ha consentito loro di vivere in un paese straniero calati in contesti di vita e professionali reali, di acquisire maggiore consapevolezza delle proprie capacità e potenzialità e maggiore apertura mentale e curiosità verso nuove sfide. In conclusione si è rivelata un’esperienza che ripeterebbero e che consigliano a tutti i giovani che desiderano ampliare la propria formazione e divenire cittadini attivi del mondo.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi